Il legno, materiale per imballaggio ideale

materiale per imballaggio

Qual è secondo voi il materiale ideale per l’imballaggio e il trasporto di materiali? Ve lo diciamo noi. È il legno, proprio lui, il signore dei materiali naturali per eccellenza, quello più versatile, più resistente, più malleabile, più facile da lavorare e, allo stesso tempo, il più robusto e resistente che c’è.

Cosa rende, però, il legno il materiale perfetto per effettuare trasporti e imballaggi sia via mare che via terra, sia per materiali ingombranti che delicati? Vediamo di capirlo insieme.

Resistente e duraturo, il legno è da sempre il materiale preferito per realizzare praticamente qualsiasi cosa. Fateci caso: abitazioni, arredamento, utensili da cucina… quasi tutto ciò che ci circonda continua a essere realizzato in legno, perché il legno è un materiale pregiato e destinato a durare nel tempo e la durevolezza, per chi produce e distribuisce, è il fattore fondamentale, sempre.

Scegliere il legno per i materiali da trasporto e imballaggio è quindi la cosa più giusta da fare, se si vuole garantire un trasporto sicuro fino alla destinazione desiderata.

Come tutti i materiali naturali che si rispettino, però, il legno può diventare portatore di microbi e organismi potenzialmente tossici per l’uomo e per l’ambiente. Come fare a risolvere, quindi, questo problema alla base di tutto? A questo scopo, la FAO ha deciso di introdurre la normativa ISPM-15, che prevede il trattamento ad alte temperature di tutti i materiali naturali destinati al trasporto e alla distribuzione, anche internazionale. In questo modo, si riduce sensibilmente il rischio di contaminazioni e di trasportare inevitabilmente organismi ritenuti pericolosi, sia per noi che per l’ambiente che ci circonda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *