Riciclare le pedane in legno

Riciclare le pedane in legno

Riciclare pedane in legno vuol dire riutilizzare, dare nuova vita a oggetti e materiali che ci sembravano inerti, privi di vita. È un atto di responsabilità nei confronti di un mondo che punta – per ovvie ragioni – sullo sviluppo ecosostenibile della nostra esistenza. Dobbiamo amare l’ambiente che ci ospita, dobbiamo vivere in modo ecologico e consapevole, dobbiamo – quindi – riciclare, tutto ciò che possiamo. 

Le pedane in legno, conosciute anche col nome di pallet, sono strumenti fondamentali per le movimentazioni in magazzino. Ma che succede quando finiscono la loro utilità? C’è chi pensa di buttarli via, ma la verità è che ci sono ancora mille modi per riportarli in vita – e per rinnovare, perché no, la nostra casa, il nostro giardino (o anche il nostro ufficio, se abbiamo abbastanza fantasia). 

Ci sono tantissime cose che potreste realizzare con una pedana in legno riciclata: un tavolo, un divano, una scarpiera, una libreria, un quadro (ebbene sì, potete anche realizzare un quadro), utilissime mensole per fare spazio nella vostra casa… ci sono tantissime idee da cui prendere spunto e tantissimi modi per riportare in vita un materiale potenzialmente “noioso” e concepito per un ambito lavorativo così lontano da noi e dalle nostre abitudini. 

Eppure la struttura delle pedane in legno è tale che può davvero prestarsi alle più disparate occasioni: se riesci a recuperarne in buona quantità, puoi lavorare e smussare le superfici, ridipingerle e metterci su un bel po’ di cuscini da terra (di quelli ampi, morbidi e spaziosi) e trasformarlo in un comodo divano – praticamente di design. 

Tutto è possibile, con un po’ di buon senso e di fantasia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *